Come precaricare una pagina web tramite prefetching con html5
5 agosto 2013  //  By:   //  Html  //  No Comment   //   1110 Views

HTML5 introduce prefetching, cioè il caricamento delle pagine prima che l’utente le abbia richieste.

Poiché il tempo di caricamento è un fattore molto importante di un sito web di qualità, prefetching può migliorare l’esperienza dell’utente caricando le pagine prima che l’utente effettivamente le richieda. Stando molto attenti, a non precaricare il tuo sito web intero.

Pagine prefetching con HTML5
Come implementarlo è molto semplice. L’unica cosa che dovete fare è inserire il codice che seguirà dentro  <head> e </ head> .

href attributo deve contenere l’URL della pagina di prefetch.

<link rel=”prefetch” href=”http://www.esempio.it/”>

È anche possibile precaricare soltanto immagine:

<link rel=”prefetch” href=”http://www.esempio.com/img/image.png”>

Ma quali browser supportano questo nuovo tag html5
Come prefetching (o in Google Chrome pre-rendering) è una parte di HTML5 ed al momento non è supportata in tutti i browser, ma vanno implementati entrambi i tab se si vuole che funzioni su tutti e due i browser:

Mozilla Firefox : Supportato
Google Chrome : supportato dalla versione 13 (pre-rendering)
Safari : Attualmente non supportato
Internet Explorer : Attualmente non supportato

In definitiva è altamente consigliato usarlo, e se l’utente non ha il browser che supporta questa caratteristica state tranquilli, non accadrà nulla.

 

About the Author :

BI CONSULTING. Studente di Ingegneria Informatica, Sistemista Linux e appassionato di tutto ciò che sia tecnologico ma soprattutto Open Source. Distro: Debian e Arch LInux. Smartphone: Nexus / Lg G2 Buona Lettura  Visualizza il profilo su Linkedln

Leave a reply