[Guida] Xsplit, Live in pochi passi
27 dicembre 2013  //  By:   //  Software  //  No Comment   //   2746 Views

Xsplit è un software dedicato alla registrazione locale e live streaming di contenuti video.

Permette il broadcasting sulle migliori piattaforme live tra cui Twitch e Livestream. Sono disponibili sia la versione free(che limita la registrazione al solo desktop o webcam), sia la versione premium .

Dopo l’installazione e la registrazione possiamo far partire il software ed eseguire il login. A questo punto se non siete possessori della versione premium sarà necessario attendere 10 sec. Occorre ora aggiungere il channel della piattaforma che utilizzerete per lo streaming.

Dalla voce “Broadcast”  in alto a sinistra scegliere “Add Channel”.

channel xsplit

Qui abbiamo già una lista delle piattaforme più famose in circolazione.

A seconda della piattaforma che sceglierete apparirà una finestra di login al proprio account.

livestream xsplt

Per Livestream  la finestra sarà questa. Dovrete semplicemente inserire gli appositi campi “Username” e “Password”.

twitch xsplit

Per Twitch avremo invece questa schermata, dovrete cliccare su Authorize e verrete reindirizzati sulla pagina di login. Bisogna ora decidere la codifica da utilizzare per avere la migliore resa qualità/prestazioni .

Abbiamo a disposizione due codifiche CBR e VBR:

  • La CBR(Costant Bit rate ) è a flusso costante, cioè fisso al valore selezionato dall’utente.
  • La VBR(Variabie Bit rate) è a flusso variabile entro due limiti fissati dall’utente. La VBR adatta il bit rate a seconda della rapidità di movimento delle immagini che si stanno trasmettendo. Questa codifica permette di risparmiare banda nei momenti in cui non è richiesto un elevato bit rate, tuttavia nel caso sia necessario aumentarlo bisogna attendere il tempo di risalita al valore richiesto. Durante questa fase si potrebbero  presentare problemi di squadrettatura e rallentamenti.

Nonostante i sopra elencati problemi è consigliabile utilizzare il VBR.

Il valore del Bit rate varierà la qualità delle immagini trasmesse. Per avere una buona qualità è necessario almeno 6000 kbps,  ma questo non è un valore assoluto . Bisogna cercare quello più adatto alla propria connessione  per evitare fastidiosissimi rallentamenti o buffering durante il live.

Aprire la finestra dei settaggi avanzati cliccando sull’ingranaggio sotto evidenziato.

avanzate xsplit

  • Mantenere l’Encoder su Veryfast se si dispone di un processore di fascia media.  Migliore è il processore a disposizione  e più basso è possibile impostare il valore (per processori top impostare su Slow). Per processori molto vecchi e poco performanti impostare a Superfast.
  • Lasciare il Max Keyframe Interval su 2.0.
  • Impostare il valore Quality in base alla propria connessione. E’ consigliabile partire dal valore  0 e continuare ad aumentarlo fino a trovare il limite per cui il live risulta ancora fluido.
  • Premere ora su Ok per confermare i cambiamenti.
  • Per avviare il live basta ora cliccare nuovamente su Broadcast e selezionare il canale sopra impostato.

 

avvio xsplit

Piccolo trucco

Come già detto sopra la versione free non permette il live con i giochi, ma solo di desktop e webcam. Questo problema è in parte risolvibile impostando il gioco il modalità Finestra Estesa.  In questo modo il gioco sarà riconosciuto dal programma come facente parte del desktop.

Qui il link del sito ufficiale http://www.xsplit.com/.

About the Author :

Studente di Ingegneria Informatica Automatica, con una grande passione per la grafica ed i videogames.

Leave a reply