Early Access su Steam per Divinity: Original Sin!
18 gennaio 2014  //  By:   //  Games, News  //  2 Comments   //   1037 Views

E’ stato annunciato da parte di Larian Studios la possibilità di provare in Early Access il nuovo RPG  Divinity: Original Sin.

Il gioco, ancora in fase di sviluppo, sarà scaricabile tramite la piattaforma Steam da tutti coloro che lo  hanno già acquistato o lo acquisteranno attraverso la piattaforma stessa. Questa iniziativa permetterà alla community, intenzionata a divertirsi nei prossimi anni con questo titolo, di sostenere lo sviluppo e partecipare attivamente al miglioramento e al debugging .

L’accesso offrirà la possibilità di provare le prime 15 ore di gioco in un server alpha. Nuove funzionalità e miglioramenti verranno aggiunti di volta in volta. Gli sviluppatori inoltre hanno assicurato che tutti gli introiti durante questa fase, verranno reinvestite nello sviluppo del gioco stesso.

La versione Early Access conterrà sia la modalità single-player, sia multiplayer co-op. Il gioco inoltre disporrà in un potente editor, che permetterà di creare le proprie avventure, da condividere  con gli amici o con altri players. Nuove aree potrebbero essere aggiunti durante questa fase, tuttavia l’intero mondo sarà rilasciato solo al lancio finale.

La Early Access presenterà solo la lingua Inglese,anche se al momento del lancio saranno  disponibile  ulteriori lingue tra cui il Francese, il  Tedesco, il  Polacco ed il  Russo.

Per tutti gli interessati il gioco, come già sopra citato, è disponibile su Steam ad un prezzo di 39,99€ .

About the Author :

Studente di Ingegneria Informatica Automatica, con una grande passione per la grafica ed i videogames.

2 Comments to “Early Access su Steam per Divinity: Original Sin!”
  • angelo
    21 gennaio 2014 - Rispondi

    tedesco, francese, russo e POLACCO.
    Cioè il polacco lo inseriscono e l’italiano no. Mah…

    • Claudio Segatori
      21 gennaio 2014 - Rispondi

      Non mi stupisce più di tanto questa cosa. L’italiano non è una lingua molto considerata nei giochi online. Basti pensare che un gran numero di titoli non è mai stati tradotti o è stato tradotto solo a distanza di anni dall’uscita.
      Larian Studios è una casa di sviluppo Belga, un paese come la Polonia molto soggetto alle influenze della Germania. Inoltre in Belgio le lingue usate sono l’olandese, il francese ed il tedesco. Tutti questi fattori potrebbero aver indirizzato gli sviluppatori nella scelta di lingue prettamente di centro Europa (con l’aggiunta dell’ingelse, per tutti gli altri poveri esclusi). Molti titoli non online che ho giocato negli anni presentavano la lingua polacca, tra cui Morrowind della saga Elder Scroll. Non so se bene però se dipenda dal numero di players che la Polonia conta o da altri fattori.
      Non è comunque da escludere una futura traduzione.

Leave a reply