Spotify per Debian Wheezy
17 gennaio 2014  //  By:   //  Linux  //  No Comment   //   1834 Views

Ascolta la tua musica in streaming tramite Spotify potrai sentirla dove vuoi ed ora anche sul tuo Pc Linux. Segui  la guida.

Per prima cosa andiamo ad inserire tra la lista dei repository stabili non free, editiamo il file

ed aggiungiamo questa riga

Verifichiamo che il file scaricato sia corretto

Ora andiamo a vedere cosa succede durante l’installazione e perchè si hanno i vari problemi sull’ultima versione di debian wheezy. Spotify durante la sua installazione richiede una dipendenza da libssl0.9.8 mentre Debian Wheezy siamo passati alla libssl1.0.0. 

Quindi Il modo più semplice per risolvere questo problema sarebbe quella di installare il sistema libssl0.9.8 dai repository Squeeze, ma per evitare di installare le librerie vecchie a tutto il sistema aggireremo il problema, aggiungendo la libssl0.9.8 solo per spotify.

Partiamo subito con i soliti comandi da terminale:

Al terzo comando il sistema vi dirà chiaramente che non sono rispettate le dipendenze per spotify-client, quindi fai il download del .deb del pacchetto tramite

Installa le altre dipendenze del client:

Ora installiamo il pacchetto .deb del client ignorando le dipendenze del libssl.

Avendo installato senza una dipendenza Spotify dobbiamo modificare tramite editor di testo il file /var/lib/dpkg/status, così da poter continuare ad usare apt-get,  altrimenti il sistema ogni volta che andremo per usare apt-get ci ricorderà la mancata dipendeza e ci dirà di forzare l’installazione tramite l’opzione -f che però che eliminerebbe Spotify in quanto la dipendenza non è disponibile nel repository Wheezy.

Quidni aprire il file /var/lib/dpkg/status ricerchiamo spotify-client , ed eliminiamo la libssl0.9.8 tra le dipendenze. Ora scarichiamo il pacchetto dai repository di Squeeze libssl0.9.8 direttamente dal sito web http://packages.debian.org/squeeze/libssl0.9.8

Ora se qualcosa dovesse essere andato storto fate questo comando e ricominciate dall’inizio:

Ora dobbiamo estrarre i file del pacchetto e spostarli in un percorso adatto utilizzando:

Visto dobbiamo dire a spotify dove si trova la libreria usaremo LD_LIBRARY_PATH :

Ora per avviarlo, creo uno script dal nome spofity-script ed inserisco questa riga

ora basta renderlo eseguibile:

Infine andiamo a modificare il file /usr/share/applications/spotif6y.desktop e cambiando Exec e TryExec:

Ora il vostro Spotify dovrebbe partire tranquillamente. Una volta partito potreste avere dei problemi con cache del programma basta eseguire questo comando:

Per evitare di ripeterlo ogni volta si può creare un piccolo script che chiameremo spotify-cache, dove andremo ad inserire il comando sopra e lo start per spotify, per poi chiaramente rendere il file eseguibile come abbiamo fatto in precedenza tramite chmod:

Ora basta creare un lanciatore che faccia partire questo script e il vostro client si aprirà senza problemi.

About the Author :

BI CONSULTING. Studente di Ingegneria Informatica, Sistemista Linux e appassionato di tutto ciò che sia tecnologico ma soprattutto Open Source. Distro: Debian e Arch LInux. Smartphone: Nexus / Lg G2 Buona Lettura  Visualizza il profilo su Linkedln

Leave a reply