[Guida] Photoshop CC per Windows – I livelli
15 febbraio 2014  //  By:   //  Software, Windows  //  2 Comments   //   1970 Views

Per sfruttare a pieno le potenzialità di Adobe Photoshop è necessario aver bene in mente il concetto di Livello e saper padroneggiare questo strumento al meglio.


I livelli si prestano a molteplici utilizzi, dalla gestione del flusso di lavoro all’applicazione di particolari effetti. 

Come già descritto in questa guida, negli articoli precedenti, i livelli non sono altro che fogli lucidi posti uno sopra l’altro con un classico funzionamento a pila. Proprio come in un a pila un nuovo livello va a posizionarsi sopra quello selezionato al momento, comprendo il contenuto sottostante. Ciò significa che al momento della creazione di un nuovo livello dovremo stare molto attenti a dove posizionarlo al fine di ottenere l’effetto giusto.

Dopo la creazione di un nuovo progetto il livello creato di default da Photoshop  presenterà il nome sfondo ed un simbolo di un lucchetto alla sua destra. Ciò significa che questo livello sarà sempre il primo in assoluto, ovvero non sarà possibile porre sotto di esso alcun altro livello da noi creato. In un progetto può esistere un solo livello sfondo. Non sarà possibile modificare ne il  suo metodo di fusione ne la sua opacità. E’ possibile tuttavia convertirlo in un normale livello semplicemente effettuando un doppio click sul livello sfondo nella palette livelli.

palette livelli livelo sfondo

Per piccoli progetti la gestione dei livelli potrebbe risultare molto semplice tuttavia, per lavorazioni molto complesse, creare confusione non è poi così difficile. Proprio per questo molti artisti preferiscono minimizzare l’uso dei livelli lavorando con uno o due al massimo.

Per semplificare la gestione abbiamo molti strumenti. Uno di questi offre l’opportunità di assegnare un nome  ai singoli livelli semplicemente effettuando un doppio click sul nome  corrente. Potremo anche assegnare un colore  ai livelli che riteniamo esser tra loro una connessione. Ad esempio se volessimo realizzare un’illustrazione in cui sono presenti diversi personaggi sarò possibile assegnare lo stesso colore ai livelli relativi ad un particolare personaggio.

palette livelli colore livelli

Lo strumento gruppo (group) crea una cartella in grado di contenere livelli. Anche questa funzionalità risulta utilissima per unificare una serie di livelli logicamente connessi. Il vantaggio principale consiste nella possibilità di collassarne il contenuto e quindi di ridurre il numero di livelli visibili nella palette. Se ne dovessimo sentire la necessità, possiamo anche creare una serie di gruppi annidati (uno dentro l’altro).

palette livelli gruppi

A volte abbiamo la necessità di lavorare solo in un’area già determinata in un livellosottostante. La funzione crea maschera di ritaglio (create clipping cut), si può attivare con un click a destra sul livello e scegliendo la relativa voce. Per capire meglio il funzionamento basta osservare l’immagine sottostante.

maschera di ritaglio

L’ultima funzionalità in cui parleremo in questo articolo è l’opacità, ovvero il livello di trasparenza del livello. Grazie alla propria fantasia è possibile utilizzarla per creare numerosi effetti.

livelli opacita

 

 creare e modificare pennelli>

About the Author :

Studente di Ingegneria Informatica Automatica, con una grande passione per la grafica ed i videogames.

2 Comments to “[Guida] Photoshop CC per Windows – I livelli”

Leave a reply